Mi chiamo Antonella Aruna, amo i colori, la natura e la vita. Voglio essere libera e manifestare chi sono, esattamente come sono e se possibile aiutarti a fare lo stesso.

Contatti

• info@antonellaaruna.com
• (+39) 327 194 7459
• www.antonellaaruna.com

Seguimi su

C’era una volta…



Hai mai pensato come sarebbe stata ora la tua vita se da bambina ti avessero raccontato favole che non narravano di principesse addormentate o prigioniere che dovevano essere salvate da impavidi cavalieri o principi ?


Uomini forti e valorosi e donne fragili e indifese che solamente con un bacio aprivano il loro cuore e che cadevano nelle braccia dell’amato principe.


Immagina ora una favola dove le principesse sono felici, e non devono affrontare streghe cattive e matrigne invidiose, donne  consapevoli della loro femminilità e morbidezza, ma  che conoscono anche la loro forza e determinazione; vivono insieme al principe che sa essere abile e dolce amatore ma anche un compagno forte con il quale condividere la loro vita in pace e armonia.


Non  avresti  in testa la convinzione che ci deve essere un uomo che deve “salvarti”, che deve sfoderare la sua mascolinità e la sua forza,  per portarti con lui sul suo cavallo bianco e finalmente vivere felici.  E’ come se ti avessero detto, tra le righe delle favole che senza quella persona tu sei incompleta,  perché manca qualche cosa: la metà della mela. In realtà noi siamo nati interi non siamo nati metà abbiamo tutte le potenziali qualità dentro di noi. Siamo femmina e siamo maschio, siamo forti e deboli, siamo duri e morbidi… siamo nella dualità; siamo tutto e il suo contrario.


Capita anche a te di essere alla ricerca di qualche cosa o di qualcuno, che riempia quel vuoto , quella mancanza che senti e a volte stai cercando ma non sai esattamente cosa?

Che sia partito tutto dalla la storia della principessa che ricerca il principe o il principe alla ricerca della principessa?


Quante cose ti hanno raccontato da bambino e tu ci hai creduto perché chi te lo ha detto era qualcuno di importante per te, come potevano essere i tuoi genitori. E se ti avessero raccontato l’esatto contrario a quest’ora saresti totalmente diverso. Bene il passato è passato, ma la cosa positiva è che TU puoi riscrivere ora la tua storia, cambiando i tuoi pensieri , le tue convinzioni e l’idea che hai di te; il primo passo da fare è divenire consapevole del tuo dialogo interiore e dei tuoi bisogni e di ciò che ti manca per sentirti “completa”.


Cerca di integrare tutte le tue parti, conoscere te stessa, accettando i tuoi difetti e rafforzando  i tuoi talenti, amandoti per quello che sei e per come sei; quando ti senti completa, ti senti una”mela intera” non vivrai più nel bisogno di riempire i vuoti e potrai vivere relazioni piene e appaganti.


– Antonella Aruna



Lascia un commento